Domande e risposte frequenti

Domande e Risposte su Psicoterapeuta e Psicologo

Perché rivolgersi a uno psicoterapeuta riconosciuto dall'Ordine degli psicologi della regione di competenza?

Lo psicoterapeuta riconosciuto dall’Ordine degli psicologi della regione di competenza è, tra tutti i vari professionisti della psiche, quello che ha i titoli più ardui e faticosi da conseguire.

In particolare, da 25 anni, la legge italiana prevede che l’aspirante psicoterapeuta, nel corso di almeno 10 anni di formazione obbligatoria, dopo avere conseguito una laurea di durata quinquennale in psicologia e aver superato un esame di stato che lo abilita ufficialmente alla professione di psicologo, debba frequentare, scegliendo lui quale, una scuola di psicoterapia riconosciuta dallo stato, di durata almeno quadriennale e con delle basi teoriche e una impostazione metodologica che possono variare molto tra una scuola e l’altra, all’interno della quale dovrà, tra l’altro, affrontare nuovi esami teorici, presentare nuove relazioni e tesi, fino al conseguimento finale del titolo di psicoterapeuta, previa discussione di una tesi particolarmente impegnativa che avrà come oggetto la presentazione di uno o più trattamenti clinici da lui condotti personalmente ma sotto costante supervisione.

Per essere uno psicoterapeuta affidabile e competente è sufficiente la preparazione teorica?

No, non è sufficiente la preparazione teorica. Vi è un altro non meno importante aspetto della formazione dello psicoterapeuta, indispensabile perché gli venga riconosciuta la competenza necessaria per diventarlo.

Intanto è previsto che lo studente di psicologia , nel corso dei 5 anni di università, non si limiti a studiare le materie di competenza ma venga accolto come tirocinante in un ente pubblico o privato accreditato dove trascorrerà moltissime ore osservando e un po’ per volta arrivando ad accompagnare i colleghi più anziani e già psicoterapeuti nel loro lavoro quotidiano di rapporto a vari livelli con i pazienti che si rivolgono all’ente lamentando problemi a livello psichico.

Durante i successivi anni di scuola di psicoterapia poi, l’aspirante psicoterapeuta deve in genere obbligatoriamente affrontare una psicoterapia personale di lunga durata e dagli ingenti costi, economici e di tempo , in cui apprendere a riconoscere i propri sentimenti e le proprie emozioni per potere aiutare i futuri pazienti a fare altrettanto e ad affrontare i propri problemi esistenziali utilizzando tutte le proprie risorse interiori.

Negli stessi anni di scuola di psicoterapia, al futuro psicoterapeuta vengono inoltre proposte molte occasioni di supervisione e di partecipazione a esperienze di gruppo, terapeutiche e/o di confronto con i colleghi, organizzate dalla scuola stessa, in cui mettersi in gioco e imparare a conoscere ulteriori aspetti di sé e della propria formazione in corso.

A tempo debito, gli viene infine richiesto di assumersi la responsabilità di seguire in terapia dei pazienti e di portare avanti tali trattamenti sottoponendoli alla supervisione assidua di psicoterapeuti anziani a cui la scuola di appartenenza ha affidato tale compito.

Perché rivolgersi a uno psicoterapeuta a orientamento psicoanalitico?

Sebbene tra scuole di diverso orientamento alcuni principi teorici e di metodo siano condivisi e sebbene anche le pur rilevanti differenze, nella concretezza del lavoro con i pazienti, non siano sempre così evidenti, rimane il fatto che lo psicoterapeuta a orientamento psicoanalitico non ha come obiettivo quello di dare consigli o di insegnare a vivere meglio o di pretendere di risolvere i problemi personali del paziente.

Lo psicoterapeuta a orientamento psicoanalitico si propone invece di usare i suoi strumenti e la sua esperienza per stabilire con il paziente una relazione fondata sull’ascolto e sul rispetto della sua individualità e per accompagnarlo, per un periodo più o meno lungo, in un lavoro di conoscenza di sé e delle proprie risorse interiori che gli permetta di prendere in mano lui stesso la responsabilità della propria vita.

Dubbi o Domande?

Sono argomenti delicati e le situazioni variano di caso in caso. Per qualunque dubbio o richiesta in merito, potete liberamente contattarmi. Vi risponderò appena possibile.